Ecco chi è l’uomo che sfidò Hitler e non lo salutò

1457

Ecco chi è luomo che sfidò Hitler e non lo salutò

Si chiama August Landmesser e nel 1936, quando venne scattata la foto, aveva appena 25 anni.

Operaio presso l’arsenale navale Blohm + Voss di Amburgo, August Landmesser diventò noto nel 1991 per la sua probabile ma non certa apparizione in una fotografia ove, unico fra centinaia di operai e autorità, si rifiutò di eseguire il saluto nazista ad Adolf Hitler rimanendo impassibile a braccia conserte nel corso dell’inaugurazione del varo della nave scuola della marina militare tedesca, la Horst Wessel, il 13 giugno 1936. Questa fotografia fu ritrovata solamente nel 1991, esposta al centro di documentazione “Topografia del terrore” presso il vecchio quartier generale della Gestapo a Berlino, fu pubblicata dal quotidiano Die Zeit. In quello scatto le figlie di August, Ingrid e Irene, credettero di riconoscere il loro padre nel suo significativo gesto di protesta.

August Landmesser fu membro del partito nazionalsocialista dal 1931 al 1935 costretto all’adesione solamente perché spinto dal bisogno di ottenere un posto di lavoro. Cominciò ad osteggiare il nazismo quando, divenuto padre di due figlie avute da una giovane donna di religione ebraica, fu ritenuto colpevole di “disonorare la razza” e pertanto – segnalato come oppositore al regime del Terzo Reich – fu dapprima espulso dal partito e poi incarcerato due volte nel campo di concentramento di Börgermoor.

CONDIVIDI