Le incredibili tombe dei mafiosi russi nel cimitero di Yekaterinburg

9577

La moda, per i boss della mafia russia è quella di far incidere al laser su gigantesche e costosissime lapidi di marmo nero il loro ritratto, insieme a giacche in pelle, gioielli, bottiglie di champagne e auto di lusso (ma i più discreti si accontentavano di stringere in mano un portachiavi, ben visibile il logo Mercedes) per scenografici funerali che consistevano anche nel lasciare cibo e versare vodka attorno alla lapide, quando non direttamente mazzette di denaro, a volte buttate direttamente nella tomba a mo’ di contemporanei faraoni.

Uno dei cimiteri a più alta concentrazione di mafiosi e di tombe al laser è quello di Yekaterinburg, capitale della malavita post-sovietica negli anni ’90. Un cimitero tra i boschi, pieno di eroi militari, scienziati, letterati e, più recentemente, appunto boss della Organizacija.

gungsters_01

gungsters_02

Advertisement

gungsters_03

gungsters_04

gungsters_05

gungsters_06

gungsters_07

gungsters_08

gungsters_09

gungsters_10

gungsters_12

gungsters_13

gungsters_14

gungsters_15

gungsters_16

gungsters_17

gungsters_18

gungsters_19

gungsters_20

gungsters_21

gungsters_22

gungsters_23

gungsters_24

gungsters_25

gungsters_26

gungsters_27

gungsters_28

gungsters_29

gungsters_30

gungsters_31

gungsters_32

gungsters_33

gungsters_34

gungsters_35

gungsters_36

gungsters_37

gungsters_38