Smartphone a fuoco nel letto di una 13enne: “Colpa sua, era sotto il cuscino”

921

20140728_sams4.jpg.pagespeed.ce.8_lFmL13aJ

Ancora un caso di smartphone in fiamme. Un Samsung Galaxy S4 si è incendiato ma questa volta a causa della disattenzione della proprietaria.

Una ragazza di 13 anni stava utilizzando il telefono poco prima di andare a dormire, quando si è addormentata senza accorgersene lasciando che lo smartphone finisse sotto il cuscino.
Nella notte ha avvertito un’odore di bruciato e si è svegliata notando il suo telefono completamente fuso.

La famiglia, con l’aiuto dell’emittente KDFW, ha contattato Samsung, spiegandole l’accaduto credendo si trattasse dell’ennesimo errore di fabbrica ma l’azienda ha risposto che nel manuale fornito all’acquisto del dispositivo è chiaramente specificato che l’utilizzo di batterie incompatibili o la copertura del terminale con lenzuola o qualsiasi altro materiale potrebbe limitare il flusso d’aria e causare un incendio.