Roma, va a correre al parco: assalita dai cani. “Un incubo, mezz’ora in balia di quelle belve”

869

1137338-cani

Era andata a correre al parco ed è stata assalita dai cani randagi. Per mezz’ora una donna è rimasta in balia dei tre animali, non riuscendo nemmeno a difendersi. Nessuno che potesse aiutarla, la donna è stata azzannata a braccia e gambe e solo mezz’ora dopo un ciclista l’ha trovata e soccorsa.
Raffaella Troili sul Messaggero racconta:

“Come fa spesso, ieri mattina, Nunzia, 43 anni, era andata a correre nel parco della Marcigliana, quando un branco di cani randagi le si è avventato addosso. Non ha provato nemmeno a difendersi. «Mentre correvo sono sbucati tre cani, uno dei tre molto grande, arrabbiato, mi si sono avventati contro», ha raccontato tremante, sotto choc. Nel tentativo di salvarsi ha perso una scarpa, l’hanno trovata a 50 metri di distanza, è caduta, ma è riuscita a trascinarsi ancora. Niente da fare: «Mi hanno azzannata ovunque, le gambe, le braccia. E non passava nessuno, non avevo le forze per rialzarmi»”.