Italiani depressi a causa della troppa pioggia d’estate

992

pioggia di lacrime

Italiani depressi a causa delle piogge che si stanno abbattendo sul Belpaese nel periodo di luglio. La teoria è di Michele Cucchi, psichiatra e Direttore sanitario del Centro Medico Santagostino di Milano che spiega lo ‘stress da cattivo tempo’ causato dal maltempo di questi giorni che genera ansia e depressione in milioni di italiani. “Alcune condizioni cliniche – spiega Cucchi – come la depressione trovano le loro radici biologiche nell’alterazione di ritmi circadiani ormonali connessi all’umidità, l’esposizione alla luce ed i raggi solari, alla pioggia, al caldo. Quindi non è solo un atteggiamento culturale quello che ci fa dire ” con questo tempo non ho voglia di fare nulla” davanti ai nostri week end piovosi di luglio.

È una vera e propria inclinazione biologica. In generale possiamo dire che gli sbalzi di temperatura generano ansia, il grigio delle giornate piovose estive e primaverili, il buio dell’inverno sono depressogeni, così come gli abbassamenti di pressione. Per non parlare del buio dell’inverno”.