Ipoteca la casa per farsi ingrandire il pene: “Ce l’ho piccolo, così non posso andare avanti”

1323

20140729_pene_p

Ipoteca la casa per farsi ingrandire il pene. Succede in Australia. Un uomo, 32 anni, identità ignota, ha deciso di investire tutti i suoi risparmi per pagare le spese di un’operazione per l’ingrandimento del pene.

Michael, nome di fantasia, ha infatti un micropene che, anche in erezione, non supera i 7 cm di lunghezza.

“Da sempre ho questo problema che mi ha notevolmente condizionato nella vita sociale, per questo ho deciso di non badare a spese” ha detto Michael, intervistato da 9News, un sito australiano.
“Non è mai stato facile”, continua Michael, “sin dall’infanzia i pediatri sottovalutarono il problema. Mi sarebbe piaciuto giocare a calcio, ma come potete immaginare gli spogliatoi per me sono off-limits e c’è poca gente con cui poter affrontare seriamente questo argomento”. E ancora: “Sono sempre stato condizionato da questo problema e per questo mi sono spesso tenuto lontano dalledonne. Ho perso la verginità a 24 anni, con una ragazza con cui sono stato per tre mesi, poi per altri sei anni non ho fatto sesso”.

Advertisement

30+40mila euro, in totale serviranno 70mila euro per l’operazione. “Non mi importa” dice Michael, “quello che voglio è essere felice e a mio agio con gli altri, quindi non voglio badare a spese”.