Turkmenistan, la porta dell’inferno creata per errore dall’uomo negli anni 60

6850

E’ diventato un’attrazione turistica da birividi il Darvasa Gas Crater, meglio conosciuto come “porta dell’inferno”. Questo cratere di 100 metri di diametro si trova nel Turkmenistan e arde da circa 40 anni, vale a dire da quando un team di geologi dell’Unione Sovietica causò – nel tentativo di individuare nuovi giacimenti di gas naturale – il cedimento del terreno sovrastante una grande caverna. All’epoca, per non esporre la vicina popolazione ai gas nocivi, si decise di incendiarli. Quel fuoco non si è mai spento.

173821358-5a490c64-446d-4db2-8809-a1f40f907655

173821337-20c30781-dae6-4b9c-8969-51eac73dcdd9

173821318-a2600d73-603a-4c2d-8271-d4c2de4e93b3

173821467-741febd7-4cfb-47c7-a02c-1f0681bd944f