Jordan, 22 anni, uccide il marito 8 giorni dopo il matrimonio: “lo ha spinto giù da un dirupo”

1151

20131213_59092_jordan_linn_graham_2_wedding

Jordan Linn Graham, 22 anni ha ucciso il marito, Cody Lee Johnson, 8 giorni dopo il matrimonio. Nel corso del processo ha ammesso la colpevolezza ma non ha accettato l’accusa di omicidio di primo grado. “Non era premeditato, l’ho ucciso dopo un litigio”.

LA DINAMICA La donna, infatti, avrebbe spinto il marito 25enne giù da un dirupo presso il Glacier National Park, nel Montana, in seguito ad una forte discussione. Jordan ha ammesso di aver avuto ripensamenti sul matrimonio e la scontro verbale con Cody si è fatto animato fino ad arrivare alle mani. A quel punto la spinta decisiva della moglie. “Volevo solo allontanarlo da me, non volevo ucciderlo e non mi sento di averlo fatto”, la difesa della donna che cerca di evitare l’ergastolo.