Impiantato il primo cuore artificiale al mondo: opera di un’equipe francese

1053

20131221_carpentier

Un importante traguardo per la medicina francese: è stato impiantato per la prima volta al mondo un cuore artificiale autonomo. Il paziente di sesso maschile sta rispondendo bene all’innovativa procedura.

Solitamente i cuori artificiali vengono impiantati nei cardiopatici in attesa di un trapianto, mentre questo organo, messo a punto dall’azienda Carmat e impiantato presso Georges Pompidou Hospital di Parigi, batterà per cinque anni senza bisogno di sostituzioni o altri interventi. Il cuore «offre un’alternativa per i pazienti con insufficienza cardiaca allo stadio terminale», spiega la società biomedicale. «Il primo impianto è stato condotto in modo soddisfacente e la protesi garantisce automaticamente la normale circolazione del sangue. Il paziente è attualmente sotto controllo in terapia intensiva, è sveglio e sta interagendo con la sua famiglia». «Accogliamo con favore questo primo impianto, ma naturalmente sarebbe prematuro trarre conclusioni perché è un’operazione unica ed è anche ancora troppo breve il decorso post-chirurgico», conclude il Ceo di Carmat, Marcello Conviti.