“Togliti quelle extension”. E i compagni le strappano via il cuoio capelluto

2894

bimbo-cuoio-capelluto-bullismo-300x225

Aolani, è una bimba di 8 anni che frequenta la terza elementare nel paesino di Carrolton, in Georgia. Ora non ha più i capelli, glieli hanno strappati completamente i suoi compagni di classe. E’ una storia di bullismo agghiacciante quella che arriva dagli USA. Per essere più graziosa, aveva convinto la mamma ad applicarle delle extension per capelli. Ed è proprio così che i compagni hanno cominciato a prenderla di mira. Gli altri bambini hanno iniziato a tiragliele. “Appena metteva piede in quella scuola,la prima cosa che facevano è attaccarla e tirarle i capelli”, ha spiegato al Daily Mail la nonna, Dorris Bearden. Ogni giorno, per settimane, fino a strappargli via letteralmente il cuoio capelluto, insieme alla stessa chioma. La piccola, come si vede nelle foto, è stata costretti a rasarsi completamente la testa, per evitare il rischio di infezioni.

Ora i medici sostengono che, data la violenza dell’aggressione, su alcune parti del cranio potrebbero addirittura non ricrescerle più i capelli. Per l’aggressione, un ragazzino è stato sospeso dalla scuola. Per farle sentire il loro affetto, alcuni membri della famiglia di Aolani hanno deciso di rasarsi anche loro i capelli. “Non è solo un dolore temporaneo – dice la nonna – ma è qualcosa che potrebbe segnarla per tutta la vita”.