Papa Francesco ordina ai vescovi di non parlare coi veggenti di Medjugorje

1966

lett-300x225

Gerhard Ludwig Müller, prefetto della congregazione per la Dottrina della Fede, ha inviato ai vescovi americani una lettera nella quale li esorta a non partecipare a “riunioni, conferenze o pubbliche celebrazioni” durante le quali vengano date per certe le apparizioni della Madonna a Medjugorje.

La missiva, recante la data del 23 ottobre e diramata in una prima fase al nunzio negli Stati Uniti Carlo Maria Viganò, dà precise indicazioni sul comportamento che i vescovi devono tenere in merito alle apparizioni della Vergine nel villaggio bosniaco. Nel mirino della Santa Sede, in particolare, un ciclo di incontri organizzati negli Usa ai quali avrebbe partecipato Ivan Dragicevic, uno dei veggenti che dal 1981 assicurano di essere in contatto con la Madonna che trasmetterebbe loro messaggi destinati all’umanità intera. Il perché di questa lettera è semplice: da una trentina di anni Roma sta cercando di capire se quanto si verifica a Medjugorje siano realmente apparizioni, paragonabili agli eventi di Lourdes e Fatima, oppure se non si tratti di nulla di divino.