Napoli, la polizia ruba l’auto ai ladri che non la ritrovano al parcheggio, LEGGI

1908

cavallo-di-ritorno-termoli

Due presunti estorsori che, usando la tecnica del «cavallo di ritorno», avrebbero voluto farsi consegnare 700 euro dalla vittima di un furto d’auto sono stati arrestati dalla polizia a Mugnano, in provincia di Napoli. Si tratta di P.A, di 36 anni, e A.R., di 48 anni, entrambi pregiudicati. Sono accusati di aver cercato di organizzare un cavallo di ritorno ai danni di un automobilista.

I fatti, come riferiti dalla polizia. I due avevano parcheggiato la vettura rubata, una Fiat Grande Punto, in via Martiri d’Ungheria ma sono stati notati da un poliziotto libero dal servizio che, avvicinatosi all’auto, si è accorto dei segni di effrazione.

Dopo avere avvisato i colleghi e i carabinieri, l’agente si è messo alla guida della vettura rubata e l’ha spostata. In sostanza l’ha sottratta, creando un elemento di sospresa.

Advertisement

Poco dopo, sul posto, sono tornati i due, a breve distanza dalla coppia, seguiva la vittima del furto. Il poliziotto ha quindi segnalato la presenza dei due ai colleghi che, entrati in azione, li hanno individuati ed arrestati con l’accusa di estorsione in concorso.