Milano, banda di filippini pesta a sangue 3 ragazzini italiani. Sono gravi – LEGGI

2823

3790 4586 Pestaggio

Nasi e bocche sfasciati, sanguinanti e lividi, per tre minorenni che sabato sera a Parco Sempione hanno esagerato con i complimenti ad una ragazza filippina di passaggio: una ventina di suoi connazionali gliel’ha fatta pagare.

Attorno alle 19,30 i tre adolescenti milanesi, due 16enni e un 14enne, erano seduti su una panchina del parco quando sul vialetto davanti a loro si è materializzata una giovane meritevole, secondo loro, di pesanti apprezzamenti a sfondo sessuale. La ragazza ha tirato dritto, senza reagire né degnarli di uno sguardo.

Passati pochi minuti, però, i tre giovani si sono visti arrivare incontro venti filippini poco più grandi di loro e ben determinati a far loro rimangiare le parole dette alla loro connazionale.

Presi a calci e pugni nel parco, i tre ragazzi hanno riportato tumefazioni sul viso e all’arrivo del personale del 118 giunto con due ambulanze per soccorrerli, erano in totoale stato di choc. Non si sarebbero mai aspettati tale punizione per quella frase pronunciata con leggerezza ad una giovane sconosciuta.

I due 16enni sono stati trasportati all’ospedale Fatebenefratelli in codice verde, uno anche accompagnato dalla madre che era arrivata a parco Sempione allertata dalle forze dell’ordine intervenute assieme al 118. La più giovane delle vittime, più grave, con ferite anche ad un occhio, è stato trasportato in codice giallo alla clinica De Marchi.