La metropolitana di Londra sarà aperta anche di notte e riscalderà le case

1045

tube6

I treni della metropolitana di Londra funzioneranno per tutta la notte nei fine settimana. L’annuncio è stato dato direttamente dal “Transport for London” (TFL), l’ente responsabile dei trasporti pubblici della capitale britannica. Come scrive il Guardian, dal 2015 i convogli ferroviari della Tube correranno 24 ore su 24 il venerdì e il sabato sera sulle quattro linee principali della rete metropolitana (Piccadilly, Victoria, Central e Jubilee, anche se in futuro si prevede di estendere il servizio anche alle altre 8 linee), come parte di un pacchetto di misure per dare ai londinesi “un servizio da 21esimo secolo” dice il sindaco Boris Johnson. Il funzionamento non-stop dei treni non è infatti l’unica novità per quella che, con i suoi 150 anni di storia, è la metropolitana più antica al mondo. Entro la fine del prossimo anno, infatti, tutte le biglietterie all’interno delle singole stazioni saranno chiuse e sostituite dalle macchinette self service. Secondo la TFL, infatti, solo il 3% degli utenti utilizza le biglietterie tra uno spostamento e l’altro.

Ma i progetti del sindaco Johnson vanno oltre la mera funzione di trasporto della Tube. Il primo cittadino di Londra ha infatti lanciato un progetto unico nel suo genere: riciclare il calore disperso dalla rete metropolitana della Capitale per cederlo alle abitazioni. L’idea – che coinvolge anche l’’Islington Council, la UK Power Networks e la stessa TFL – è quella di deviare il calore in eccesso da un grande pozzo di ventilazione alla già esistente rete di teleriscaldamento, connessa alle case. In realtà la prima fase del progetto è già stata avviata: 700 abitazioni hanno fatto da ‘test’ per questa alternativa fonte di caldo ‘riciclato’