Il Sole non è più quello di una volta e si comporta in modo strano

1338

current_eit_304

Negli ultimi mesi il Sole si sta comportando in modo lievemente diverso da quanto previsto dagli astronomi, sulla base di come sono andate le cose sulla nostra stella da quando la studiamo. Non è nulla di preoccupante, ma il cambiamento potrebbe avere qualche ripercussione anche per noi sulla Terra, a circa 148 milioni di chilometri dalle turbolente attività solari. In un articolo sul Wall Street Journal, il giornalista scientifico Robert Lee Hotz spiega che nell’ultimo periodo il Sole ha prodotto circa la metà di macchie solari rispetto al solito e che i suoi due poli magnetici sono fuori sincrono da un pezzo.

Girando su se stesso, il Sole produce una quantità enorme di campi magnetici molto potenti. Le macchie solari, che spesso raggiungono un diametro superiore a quello della Terra, si verificano nei punti in cui è più intensa l’attività magnetica e dai quali si scatenano violentissime tempeste solari. Questi eventi proiettano particelle cariche per milioni di chilometri nello spazio circostante e non è raro che queste raggiungano la Terra, causando diversi problemi soprattutto ai satelliti e ai sistemi per le telecomunicazioni. Anche per questo motivo il Sole viene tenuto sotto stretta sorveglianza, perché conoscendo l’andamento dei suoi cicli è possibile attrezzarsi nel caso di eventi particolarmente invasivi.

Advertisement

NA-BY856_FLIP_G_20131110184816

Sulla base dei dati storici raccolti in passato, gli astronomi avevano previsto che in questi mesi il Sole avrebbe raggiunto il “massimo solare”, il periodo di massima attività della stella nell’arco del suo ciclo solare, che dura mediamente 11 anni. E invece il picco è stato molto debole, “il più debole degli ultimi 200 anni” per dirla con le parole di David Hathaway, ricercatore della NASA. La causa non è del tutto chiara e non si sa nemmeno quanto potrà durare questa fase, né se si tratti dell’inizio di una nuova fase di declino destinata a durare per lo meno nel medio termine.