Il miracolo del piccolo Ward: dopo 107 giorni di incubatrice apre gli occhi e sorride

1811

miracolo-piccolo-ward-incubatrice-storia (1)

Ward aveva troppa voglia di vivere per arrendersi al fatto che, nato prematuro dopo circa 6 mesi, pesava solo poco più di un chilo e aveva alcune disfunzioni cardiache e vascolari: per crescere e sopravvivere è stato sottoposto a terapia intensiva, collegato a diverse macchine, per 107 giorni. E ora il video del miracolo della sua vita sta facendo il giro del web.
Il papà di Ward, Benjamin, ha documentato il primo anno di vita in un video e l’ha regalato alla mamma.

Il piccolo Ward quando è nato aveva un deficit vascolare al cervello e ha trascorso i suoi primi 107 giorni di vita in un ospedale collegato a diverse macchinari, per regolare la frequenza del suo cuoricino. La mamma, Lyndsey Miller, ha partorito mentre era al lavoro e ha cominciato ad avere dei crampi che lei pensava fossero dovuti al suo allenamento di ginnastica del mattino.

Il marito, Ben, fotografo e regista, ha ripreso ogni istante di quel travaglio che poi ha dato alla luce il piccolo Ward.

Advertisement

Le immagini di papà Ben documentano che oggi il piccolo Ward, poco più di un anno, è in gran forma: gattona per casa ed è molto vivace

miracolo-piccolo-ward-incubatrice-storia (2)

miracolo-piccolo-ward-incubatrice-storia (3)

miracolo-piccolo-ward-incubatrice-storia (4)

miracolo-piccolo-ward-incubatrice-storia (5)