Denunciata nonna-pusher di 80 anni: spacciava la droga dalla finestra

1575

73308F53242586914B6E7C64A3127B_h316_w628_m5_clsZquTAr

Nella casa a Roma di una vecchietta ultraottantenne gli agenti del Commissariato di Appio Nuovo hanno trovato numerose dosi di cocaina, metadone, materiale per il confezionamento della droga da vendere al dettaglio e denaro in contante. A “usare” tutta quella merce era, secondo quanto ricostruito, la stessa nonnina che, nonostante l’avanzata età e i problemi di disabilità legati a essa, aveva di fatto preso il posto della figlia spacciatrice. Quando la donna era finita in carcere, lei aveva insomma deciso di continuare personalmente l’attività e aveva iniziato a spacciare la droga.

Denunciata insieme alla nipote 25enne – Da casa sua, quindi, la vecchietta continuava a rifornire numerosi acquirenti. Secondo quanto ricostruito, l’ultraottantenne spacciava ogni giorno la droga affacciandosi alla finestra di casa: in questo modo avveniva lo scambio “merce”-soldi.