8 straordinari neonati sopravvissuti contro ogni probabilità

5192

Essere appena nati e già trovarsi ad affrontare enormi difficoltà. Non lo ricorderanno mai, ma sicuramente le loro straordinarie storie verranno ad essi raccontate da amici e parenti una volta che saranno cresciuti e in grado di capire. Vediamo dunque quali sono le storie di alcuni neonati sopravvissuti per miracolo e contro ogni difficoltà.

 

1. Il bambino appena nato che è stato salvato dopo essere stato gettato in un wc in Cina

1

Un neonato si sta riprendendo in un ospedale cinese dopo essere stato salvato da un tubo di depurazione di un wc dai vigili del Fuoco, che hanno segato via una sezione a forma di L e poi delicatamente hanno liberato il piccolo intrappolato. Un inquilino ha sentito grida del bambino nel bagno pubblico di un edificio residenziale nella provincia di Zhejiang nella Cina orientale e ha dato l’allarme. Un video del salvataggio di due ore è stato trasmesso dai telegiornali cinesi e dai siti web.

Advertisement

Il bambino – di nome n ° 59, dal numero della sua incubatrice in ospedale – si trova ora al sicuro in un ospedale nelle vicinanze e la notizia del salvataggio ha fatto sì che numerose persone si presentassero in ospedale con pannolini, vestiti, latte in polvere e offrendosi di adottarlo. Il piccolo pesava 2,8 chilogrammi e aveva ancora la placenta attaccata al suo corpo, dicono i rapporti. Il suo battito cardiaco era molto lento e c’erano escoriazioni sulla testa e sugli arti, ma era in gran parte illeso.
Non è stato immediatamente chiaro come il bambino sia finito nel water, ma la polizia ha detto che il caso sarà esaminato come un tentato omicidio.

 

2. Il miracolo della bambina nata due settimane prima del limite di aborto legale, che si aggrappava alla vita contro ogni previsione.

2

A 18 mesi di età, Amillia Taylor è descritta dai suoi genitori come se fosse “proprio una piccola signora”. Tuttavia, il suo spirito combattivo è ben servito ad Amillia nata dopo solo 21 settimane e sei giorni di gestazione.

Lei rappresenta il più piccolo neonato al mondo nato prematuro a sopravvivere e l’immagine dei suoi piccoli piedi che spuntavano tra le dita della mano di un medico sono stati usati per supportare le richieste per l’abbassamento del limite di legge per l’aborto a 24 settimane. Quando è venuta al mondo, Amillia pesava circa 283,5 grammi.

L’unico motivo per cui la bambina ha ricevuto un trattamento è stato perché la madre disperata ha mentito per convincere i medici a cercare di salvarla. E possiamo dire che è andata alla grande.

 

3. La neonata trovata a piangere in sala mortuaria 12 ore dopo essere stato dichiarato morta

3

Luz Milagros Veron è una forte bambina di un anno, con una storia incredibile. I medici hanno detto che la piccola non dava segni di vita quando è nata prematura di tre mesi e rapidamente la mandarono all’obitorio. È viva oggi perché i suoi genitori hanno insistito nel vedere il suo corpo per poterle dire addio. Dopo 12 ore all’interno di una bara sigillata, la bimba ha lanciato un piccolo grido. Era fredda come il ghiaccio, ma tutt’altro che morta. Da allora, Luz Milagros è cresciuta ed è diventata sempre più forte.

I genitori avevano inizialmente pensato di chiamare la loro figlia Lucia Abigail, ma hanno poi cambiato il nome in Luz Milagros dopo l’incidente. Luz Milagros, infatti, significa “Luce Miracolo”.

 

4. Il bambino che è sopravvissuto dopo essere stato sepolto per 24 ore nella una tana di un armadillo

4

Nel 2006 la polizia ha trovato un neonato abbandonato nella tana di un armadillo in una piccola città nel sud del Brasile. Il bambino ha trascorso circa 24 ore al suo interno prima che fosse scoperto. Una volta trovato, solo la testa del piccolo spuntava dal terreno; la placenta era ancora attaccato al suo corpo e un gruppo di mosche si era raccolto sulla sua testolina.

Le autorità hanno rintracciato la madre del bambino, Lucinda Ferreira Guimarгes, 40 anni. Guimarгes inizialmente ha negato di essere la madre del neonato e non ha mai detto ai poliziotti il perché ha sepolto vivo il suo piccolo. La donna è madre di altri 4 figli. La tana dell’armadillo dove il piccolo è stato sepolto si trovava a circa 300 metri dalla casa di Guimaraes. La polizia ha iniziato la ricerca del bambino quando i vicini hanno riferito che la donna aveva del sangue sul suo vestito e non era più visibilmente incinta.

 

5. La neonata che è sopravvissuta ad una caduta attraverso una toilette sui binari del treno

5

In quello che è stato giustamente dichiarato un “miracolo”, una neonata è sopravvissuta ad una caduta sui binari di una linea ferroviaria in India, dopo essere nata nel gabinetto dello stesso treno. La donna incinta, Rinku Debi Ray, era in viaggio con il marito ed il figlio di quattro anni per recarsi a casa dei suoi genitori a Bihar, dove aveva in programma di partorire il suo secondo bambino, quando ha sentito forti dolori allo stomaco. Andando in bagno, improvvisamente ha partorito.

La neonata è caduta nella tazza del gabinetto ed è finita sui binari sotto il treno in corsa. La donna immediatamente si è precipitata fuori dal bagno ed è saltata dalla carrozza per trovare la piccola. Il marito, che ha tirato il cavo di emergenza dopo aver visto il suo salto, l’ha poi trovata lungo la linea ferroviaria cullando la neonata in braccio. Madre e figlia sono state poi trasportate in ospedale, ma stanno ora bene.

 

6. Il neonato che è sopravvissuto ad una caduta di otto piani dopo essere stato lanciato giù da sua madre

6

Un neonato è miracolosamente sopravvissuto ad una caduta di otto piani dopo essere stato gettato giù da sua madre. La madre, freneticamente, lo aveva lanciato nel vuoto per tentare di sbarazzarsi di lui senza che nessuno sapesse niente.

Il bambino è sopravvissuto dopo l’atterraggio su un mucchio di spazzatura che si è rivelato un cuscino per lui, ammortizzandone la caduta. Un addetto alla manutenzione che stava lavorando nelle vicinanze ha sentito le grida del bambino provenienti dal tritarifiuti e si precipitato per salvarlo. Il neonato è stato poi trasportato all’Ospedale di Brooklyn e, secondo quanto riferito, è in condizioni stabili. La madre del bambino, Laquasia Wright, 18 anni, vive con la madre e altri parenti. Secondo i vicini, la gravidanza era stata tenuta segreta a tutti nel palazzo.

 

7. Il neonato che è sopravvissuto uno scontro che ha ucciso la sua mamma, il papà e suo fratello più grande

7

Una domenica notte, nel marzo 2012, Gabriel James Wilcox è nato poco dopo le 10. Pesava poco più di 3 chilogrammi e misurava 19 centimetri di lunghezza. Due giorni dopo, il bambino è rimasto orfano quando l’auto sulla quale i suoi genitori, Marty e Elisa Wilcox, stavano viaggiando è stata coinvolta in un scontro frontale che ha ucciso anche il suo fratellino di 3 anni.
Il bambino è nato sano. Due giorni dopo, alla coppia è stato detto che potevano portarlo a casa. Anche l’altro bambino era con loro. La famigliola ha così lasciato l’ospedale. Erano in viaggio per andar a trovare i genitori di Elisa, Brad e Angela Hartwig nel Barnett. Angela Hartwig, era impaziente per il loro arrivo potendo così conoscere il suo nuovo nipotino. Un paio di ore trascorsero. Poi Angela Hartwig ha ricevuto una chiamata da parte di un medico legale.

Il coroner del Miller County, Rick Callahan, riferì che Marty, 36 anni, ed Elisa, 27, erano stati dichiarati morto sul posto. Il piccolo di 3 anni, portato in ambulanza all’ospedale di Lake, era morto poco dopo.
Gabriel, solo 40 ore di vita, è stato sbalzato via dal veicolo. Portato in ambulanza nello stesso ospedale, gli Hartwigs hanno potuto portarlo via qualche ora dopo. La Pontiac guidata da Marty Wilcox è stato colpita frontalmente da una Toyota che ha attraversato la corsia centrale. Il neonato, sopravvissuto, era seduto su un seggiolino per bambini, prima di essere sbalzato via dall’auto.

 

8. La bambina che è sopravvissuta un proiettile al petto e senza cibo e acqua per tre giorni

8

Quando una coppia in Argentina ha pensato che il mondo stesse per finire a causa del riscaldamento globale, hanno deciso che la cosa migliore che potevano fare per proteggere i loro figli da un tale terribile destino era quello di porre fine alla loro vita. A quel punto, Francisco Lotero e Miriam Coletti, hanno sparato a se stessi e ai due bambini, un maschietto di 2 anni ed una femminuccia di 7 mesi Tre giorni dopo, la polizia si è presentata a casa loro a causa della denuncia di un vicino che sentiva un terribile odore provenire dal loro appartamento.
Mentre il bambino e i suoi genitori erano sicuramente deceduti, la piccola non era solo sopravvissuta a un colpo al petto, ma anche senza cibo né acqua per tre giorni. Sorprendentemente, una volta che è stata portata in ospedale e trattata, le sue condizioni sono migliorate al punto da guarire in poco tempo.