Veronica Lario, assegno “dimezzato” dal cav: da 3 a 1,4 milioni di euro al mese

1078

20131022_lgg_20130410_lario-berlusconiBuone notizie per Silvio Berlusconi. Il Tribunale di Monza ha dimezzato il valore dell’assegno mensile che il Cavaliere deve alla sua ex moglie Veronica Lario.

La cifra passerà dai 3 milioni di euro odierni a 1,4 milioni. Una cifra frutto di una sentenza espressa al termine di una causa di divorzio aperta da Berlusconi in gran segreto. Il primo verdetto, datato dicembre 2012, obbligava l’ex premier a garantire alla moglie lo stesso tenore di vita da sposata, quantificato in 100mila euro al giorno.

A cambiare le cifre in gioco è un’ordinanza emessa nella scorsa estate dal Tribunale civile di Monza presieduto da Anna Maria Di Oreste. La somma di 1,4 milioni di euro al mese è frutto di una trattativa tra Silvio Berlusconi e Veronica Lario. Decisivo un faccia a faccia riservatissimo svoltosi in gennaio nella «casa coniugale» di Macherio e basato su una «piattaforma» che prevedeva la destinazione alla moglie del Cavaliere della residenza e di un appannaggio mensile intorno al milione e mezzo.