Ue, nuove direttive antifumo: stop ai pacchetti da 10 e nuovi avvisi shock

1586

CIGARETTE PLAIN PACKAGING

L’Europa inasprisce la battaglia contro il fumo. Oggi il Parlamento europeo ha approvato a larghissima maggioranza il testo emendato della nuova direttiva tabacco. I parlamentari che hanno votato a favore sono stati 560, 92 i ‘No’ e 32 gli astenuti.

Cosa cambia. Gli emendamenti passati prevedono immagini-choc e avvertenze per la salute sul 65% del pacchetto, sopra il logo della marca. Saranno inoltre vietate le confezioni con meno di 20 sigarette. L’aroma al mentolo dovrà essere abolito, ma solo entro 8 anni. Inoltre le sigarette elettroniche non saranno vendute nelle farmacie e saranno vietate ai minori.

I parlamentari devono ancora trovare un compromesso su alcuni punti prima che le norme possano entrare in vigore. Un accordo, spiegano fonti diplomatiche, potrebbe essere raggiunto entro la fine dell’anno.

Advertisement

I pacchetti. La novità più importante rivoluzionerà l’aspetto dei pacchetti di sigarette che dovranno essere occupati al 65% da immagini e scritte che puntano a illustrare i rischi del tabacco. Polmoni anneriti nell’immagine di una tac, persone con tumori alla bocca dovranno servire come dissuasori per combattere la dipendenza. Ogni confezione sarà anche accompagnata da scritte come “Fumare fa male” o “Fumare fa venire il cancro”. Scritte e foto verranno inserite nella parte alta della confezione e toglieranno spazio al logo della marca. Un colpo alle multinazionali del tabacco che fino all’ultimo hanno cercato di combattere la direttiva. In Australia confezioni di questo tipo sono già in commercio.