Sardegna, isola di Budelli comprata da un neozelandese. Ora lo Stato ha 90 giorni per riscattarla

2463

lamaddalenaspargi

Un imprenditore neozelandese è il nuovo proprietario dell’isola di Budelli, perla dell’arcipelago della Maddalena, venduta all’asta per 2,94 milioni di euro. Passaggio di mano avvenuto oggi, davanti al giudice del Tribunale di Tempio Pausania. Ma c’è ancora una possibilità perché Budelli torni a essere patrimonio pubblico: entro 90 giorni, il ministero dell’Ambiente e l’Ente Parco potrebbero far valere un diritto di prelazione pareggiando la stessa cifra. A febbraio, quando si era parlato del rischio che l’isola potesse finire nelle mani di un privato, era già stato ipotizzato un intervento dello Stato che non arrivò. E Budelli era finita di nuovo all’asta.

Scrigno della splendida e inavvicinabile spiaggia rosa, dove Michelangelo Antonioni nel 1964 ambientò una sequenza di Deserto Rosso e che oggi i turisti possono solo ammirare da lontano, restando a bordo di barche e gommoni, l’isola di Budelli è un paradiso incontaminato di 1.610.153 metri quadri dove non è possibile costruire nulla, visti i pesanti vincoli paesaggistici e ambientali che gravano sull’area. Non ci si può attraccare e neanche mettere piede se non si è accompagnati dal personale del Parco. Tutto questo è finito all’asta a seguito del fallimento della vecchia proprietà, una società immobiliare milanese.