Picchia il figlio di 3 mesi in ospedale: arrestato un trentacinquenne a Monza

2282

neonato-300x167Picchiava regolarmente il figlio di tre mesi. Ed è stato un normale controllo pediatrico all’ospedale San Gerardo di Monza dello scorso 2 ottobre a svelare cosa accadeva in casa di una coppia residente in città, genitori oltre che della vittima, anche di un bambino di tre anni. Ai medici è bastata una visita al piccolino per capire che si trovavano davanti a un caso di maltrattamenti gravi e che questi andavano avanti da tempo.

Vista la situazione, hanno deciso di ricoverare il piccolo, che presentava una frattura alla testa. A un esame più approfondito, hanno scoperto anche vecchi ematomi e una frattura rimarginata al polso destro. A quel punto i medici del San Gerardo hanno subito contatto la polizia. Gli agenti del commissariato di Monza hanno messo sotto controllo il padre del piccolo, un uomo di 35 anni, impiegato e incensurato. Ed è stata proprio questa precauzione a incastrare l’uomo, che anche durante il ricovero ha picchiato il figlio in diverse occasioni.

Gli uomini del commissariato di viale Romagna hanno installato delle telecamere a circuito chiuso nella stanza d’ospedale. E proprio quelle immagini hanno provato che, ogni volta che il personale medico si allontanava lasciando il padre solo
con il figlio, scattavano schiaffi e pugni. Così violenti, che l’ultimo referto medico parla di una prognosi di 40 giorni per il bambino. L’arresto è scattato l’11 ottobre ed è stato convalidato dal gip Anna Maria Magelli.