L’inps chiede la restituzione di un centesimo a un pensionato: “posso pagarlo a rate”

881

20131020_55729_pensionato_inps.jpg

Emilio Casali, un pensionato 84enne di Riccione, ha ricevuto dall’Inps un bollettino con la richiesta della restituzione di un centesimo, percepito in eccesso sulla pensione nel periodo 1 gennaio 1996-31 dicembre 2000 poiché «l’ammontare dei redditi personali è superiore ai limiti della legge 335 del 1995».

La vicenda è riportata dai media cittadini. Nella raccomandata spedita dalla sede di Roma a Emilio Casali si indica anche «la possibilità di rateizzare il rimborso». Il figlio, Claudio, critica le spese legate all’invio: «Non pago o chiedo la rateizzazione».