Ibrahimovic vola col suo aereo privato al capezzale di un bimbo malato terminale di leucemia

3712

Hajrudin-Kamenjas-Zlatan-Ibrahimovic-2

Hajrudin Kamenjas è un bimbo bosniaco di 8 anni gravemente ammalato di leucemia. Ne è affetto dal 2007 ma, nonostante un lungo ciclo di cure in Germania, non è riuscito a combattere il male che lo sta consumando. Possibilità di guarigione? Nulle. Ed è anche per questo motivo che sua madre Amelia, attraverso l’aiuto di un’associazione, ha espresso un appello: far sì che il piccolo, tifoso di Zlatan Ibrahimovic, possa incontrarlo. “Quello che voglio di più in questo momento è realizzare l’ultimo desiderio di mio figlio Hajrudin – ha ammesso -.

Sogna da tanto tempo di poter incontrare Ibrahimovic”. Ed è stata accontentata: al termine della gara di Champions League contro il Benfica, il campione svedese s’è imbarcato sull’aereo e s’è diretto a Sarajevo. “E’ una cosa tristissima – ha raccontato ai media bosniaci il campione del Paris Saint Germain -. Ogni settimana ricevo richieste del genere e voglio provare a fare felici tutti. Vedrò cosa posso fare per questo bambino”. Nessun colpo di testa e nemmeno dichiarazione al veleno, come le ultime parole riferite a Pep Guardiola. Questa volta Zlatan Ibrahimovic finisce al centro della scena per una buona azione, di quelle che scaldano il cuore.