Venezia, cane affogato in acqua con un sacchetto in testa: “nessuno si fermava, come non esistesse”

1951

20130910_53319_cane1Ha inviato una lettera e alcune foto impressionanti al Gazzettino. Gloria è una lettrice che oggi pomeriggio stava passeggiando sulla diga a Sottomarina.

Ed ecco che cosa ha visto: «Mi son trovata una scena per me al dir poco agghiacciate. Ho visto un corpo di un cane con un sacchetto legato in testa che galleggiava nell’acqua. Il cane era ormai evidentemente morto ma oltre a questo fatto orrendo quel che mi ha sconvolto ulteriormente è che nessuno si fermava, come che se quel corpo di quel povero cane non esistesse».

«Allora – continua la lettera – ho provveduto ad avvisare la capitaneria di porto e mi hanno rassicurato che avrebbero provveduto loro a recuperarlo. Mi chiedo come nel 2013 possano accadere ancora queste cose orribili. Voglio dire a chiunque sia stato: vergognatevi”.