Napoli, Posillipo: un ghetto di immigrati nascosto sotto il belvedere (VIDEO SHOCK)

2207

221418967-43ab548b-2608-4ba2-929f-c78ed36b50f5Da Repubblica:

“Incastonata dentro l’elegante Posillipo. Eppure lontana: perché striscia sotto i piedi dei condomìni con il verde e la vigilanza per 24 ore, sotto il piazzale dove si accende la movida notturna, sotto le auto di chi va ad amoreggiare in terrazza, e sotto i piedi delle migliaia di comitive eleganti che, ogni giorno, gettano pugni di riso all’uscita degli sposi consacrati sull’altare della sovrastante chiesa di Sant’Antonio.

Da anni, quel relitto di speculazione edilizia — con i cubi anneriti di cemento che dovevano trasformarsi in camere d’albergo, poi fermate e rimaste sul lato anteriore completamente scoperte — è inalterato. Fino a farsi rifugio di clandestini, lavavetri o clochard. Uomini senza nome, volti deturpati dalle intemperie vivono su questo crinale: la testa coperta da una specie di tetto, braccia e piedi esposti a ogni pericolo, intorno solo rifiuti, topi, erbacce. Come entrano? Il percorso è occultato dai rampicanti: i senzanome devono scavalcare l’inferriata verde, con un salto sono già su un percorso di venti metri che conduce ad una porta in ferro, da cui comincia il corridoio che attraversa le camere dell’Hotel Disperazione.”

Guardate i video shock: