Muore il satellite Goce e precipita sulla terra

1334

GOCE

Era stato battezzato la «Ferrari dello spazio», ma ora il satellite Goce dell’agenzia spaziale europea Esa prezioso nel decifrare importanti caratteristiche fisiche del nostro pianeta, precipiterà nell’atmosfera perché la sua missione è quasi finita. Le date ipotizzate sono il 15 o il 16 ottobre e per cercare di gestire, per quanto sia possibile, il rientro è già all’opera l’Inter-Agency Space Debris Coordination Committee, il comitato di coordinamento tra le varie agenzie spaziali, mentre all’interno dell’Esa il comportamento del satellite è seguito dallo Space Debris Office.

Il satellite pesa 1.100 chilogrammi e secondo le previsioni almeno 250 chilogrammi di frammenti (potrebbero essere una cinquantina) dovrebbero superare la disintegrazione provocata dall’ondata di calore quando impatta nell’atmosfera, raggiungendo la superficie terrestre