Mette su facebook foto col nuovo compagno, tribunale le toglie gli alimenti

793

facebook-foto-divorzio-e-alimenti-300x225Una donna si è vista togliere gli alimenti dal tribunale di santa Maria Capua Vetere in provincia di Caserta perché è stato ritenuto che il suo tenore di vita non fosse cambiato dopo il divorzio. Fin qui potrebbe sembrare una storia come tante altre se non fosse che come prova del suo tenore di vita sono state utilizzate delle foto pubblicate su facebook dalla donna. La signora infatti aveva pubblicato sul social network una serie di foto che la ritraevano col nuovo compagno, un noto professionista della zona, ma anche foto di feste e vacanze che dimostravano un certo tenore di vita. La sentenza emessa dai giudici della prima sezione civile del tribunale di Santa Maria Capua Vetere comunque ha provocato non poche polemiche riguardanti la privacy. Gli stessi legali della donna avevano ritenuto le foto scaricate dal social network e portate come prova dall’’ex marito della donna non utilizzabili perché private, ma i giudici hanno smentito la loro difesa.

Per il Tribunale le foto non sono soggette alla privacy – In pratica per il tribunale “Quando si pubblicano informazioni e foto sulla pagina dedicata al proprio profilo personale, si accetta il rischio che le stesse possano essere portate a conoscenza anche di terze persone ed utilizzabile anche in sede giudiziaria”. In questo caso quindi sempre secondo i giudici le foto non possono rientrare nella categoria generale della corrispondenza privata. La questione è stata portata in risalto dal presidente dell’associazione dello “Sportello dei Diritti” che vuole portare ancora una volta alla luce la poca legislazione certa in materia di social network.