Massa, incubo in famiglia: sfigura la moglie e la figlia con l’acido. Arrestato

1163

trinitapoli-torna-con-me-o-ti-sfiguro-con-l-acido-27enne-ai-domiciliari-per-stalkingL’aveva anche minacciata, dopo averla più volte picchiata e rapinata, di sfigurarla con l’acido, sia lei che la figlia. Il calvario di una donna marocchina di 36 anni è finito con l’arresto del convivente, un connazionale di 29 anni accusato di maltrattamenti in famiglia, lesioni, minacce, violazione di domicilio e rapina.

L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Massa. Il provvedimento restrittivo è stato firmato dal gip Antonia Aracri del tribunale di Massa su richiesta del procuratore capo Aldo Giubilaro. Le indagini sono state condotte dal commissariato di Carrara. La donna è stata picchiata più volte e umiliata dall’ex convivente che è arrivato anche a minacce gravi, come quella di sfigurarle il viso con l’acido a lei e alla figlia di 20 anni.

La donna era stata perseguitata anche dal marito che nell’agosto scorso era stato arrestato per stalking. Si era separata e aveva allacciato un’altra relazione con l’uomo, a sua volta, finito in carcere. Quest’ultimo l’aveva anche rapinata di 600 euro minacciandola con un coltello.