La Costa Concordia si è staccata dalle rocce – GUARDA

3582

2013-09-16_1524

Avviata la manovra di “tiro” della nave, con oltre tre ore di ritardo. la nave si è alzata di un metro, segni sulla fiancata. Gabrielli: “Deformazione significativa, intervento era urgente”. Per completare il raddrizzamento ci vorranno 12 ore. Impegnate 500 persone. ‘enorme relitto giace su un fianco, ‘imbragato’ con 36 cavi di acciaio con un tiro iniziale di 60 tonnellate. Oggi è il giorno per alzare la nave, prima di portarla via, forse a Piombino. E’ il giorno per raddrizzare le cose. L’inizio delle operazioni per la rotazione della Costa Concordia sono slittate di tre ore a causa del temporale che stanotte ha colpito l’isola del Giglio.

All’alba erano già tutti pronti, centinaia di giornalisti, curiosi, cittadini. I lavori sono partiti solo alle 9 e il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, ha dovuto spiegare i motivi e tranquillizzare: “Nessun tipo di modifica dell’iter. Tutto procede secondo le previsioni, il ritardo è dovuto a un problema oggettivo. Il nostro compagno di strada in questi frangenti è il tempo. Un temporale come quello di stanotte sulle isole non si poteva prevedere”