Jack, il cane che fa la guardia alla schiusa delle uova di tartaruga a Palermo

1515

Jacob-624x300C’è un guardiano ignoto a molti che culla la speranza di Palermo. Si chiama Jack – il nobile mondellano Mario Cucina, in verità, l’ha chiamato Jacob, segnalando la bellissima storia e testimoniandola con la foto che vedete -, ma il nome non importa troppo. E’ il resto che conta.

Il quindici luglio scorso, nel giorno di Santa Rosalia, una tartaruga caretta caretta depose le sue uova sulla spiaggia di Mondello, all’Ombelico del mondo, scavalcando la notte che fumava dei fuochi del Festino. Fu il cane J (Jack, Jacob) ad accorgersi del fatto, per cui cominciò ad abbaiare, richiamando gli umani affinché partecipassero al prodigio che la sua anima canina aveva intercettato. Da allora, in riva al mare, è nato un fortino a difesa della schiusa delle uova che dovrebbe avvenire verso metà settembre. Il cane J non se n’è mai andato, alternandosi con un suo collega. Col sole e con la luna sta lì, mentre una folla di palermitani stupiti giunge in pellegrinaggio, si commuove e torna verso l’asfalto con un po’ di sabbia e qualcosa da raccontare.