Casal di Principe, trovati rifiuti tossici i fusti nel luogo indicato da un pentito

1179

165751586-3762a0e9-e563-4420-a3dd-0f26d6670126Materiale ferroso e fanghi di natura industriale. Li hanno trovati in un terreno sulla circumvallazione di Casal di Principe, in via Sondrio, i tecnici dell’Arpac e i Vigili del fuoco di Caserta, in collaborazione con il Nucleo operativo dei Carabinieri di Casal di Principe.

Erano a circa 10 metri sotto terra da almeno una ventina d’anni, in un terreno di proprietà privata riconducibile, secondo gli investigatori, ad una società immobiliare. Gli scavi sono stati ordinati dai pm Antimafia di Napoli Giovanni Conzo e Luigi Landolfi, e dal procuratore aggiunto Francesco Greco.

A portare gli inquirenti sulla pista giusta, un collaboratore di giustizia che starebbe rivelando, tra l’altro, i siti dove sono stati nascosti rifiuti tossici. Le operazioni di scavo sono cominciate alle 9 di martedi mattina. Uomini in tuta bianca e maschere antigas hanno cominciato a perlustrare la zona che si trova a ridosso dell’area mercatale dove il sabato si svolge la fiera settimanale.