3 milioni di euro per rilanciare la coltivazione della canapa

2829

201208111534-800-cropped20070625-4campi-di-canapa

Il rilancio della filiera della canapa: è l’obiettivo che si prefigge una proposta di legge del M5s presentata in Commissione agricoltura della Camera. “Siamo certi che il ritorno massiccio della canapa nei campi aiuterà la ripresa economica dell’Italia, grazie all’impulso che essa potrà dare all’impresa in molti settori determinanti: edilizia, alimentare, cosmetico, tessile, cartario, agro meccanico e meccano-tessile.

“Nessun impiego medico”, spiega Loredana Lupo, capogruppo stellata in commissione Agricoltura. “La canapa sativa, di cui parliamo nel disegno di legge, è un tipo di cannabis con un delta 1 inferiore allo 0,3%. Non è dunque una sostanza psicotropa”. Per questo i grillini propongono l’abolizione dell’articolo 14 del decreto n.309 del 1990 che equiparava la cannabis sativa all’oppio, alle foglie di coca ed alle sostanze di tipo anfetaminico.