USA, sviluppato un esame del sangue per scoprire il tumore alle ovaie

1187

resize

In america stanno cercando di migliorare un test per la prevenzione del tumore alle ovaie che in realtà già esiste, ma è troppo sensibile agli errori. E così i ricercatori dell’Università del Texas hanno pensato di svilupparne il sistema per poter dire in tempi utili la presenza o meno di cellule tumorali nelle ovaie. Il tasso di sopravvivenza di chi scopre il male in tempo supera il 90%, che tuttavia scende al 30% se la diagnosi arriva in ritardo. Il tumore alle ovaie causa dolore pelvico ed emorragie, una sintomatologia che, nei primi stadi, non è spiccatamente distintiva e che, considerata l’inaffidabilità degli strumenti di analisi, allunga pericolosamente i tempi di diagnosi.

Un problema che la ricerca americana, se i risultati positivi finora riscontrati dovessero essere confermati dalla pratica, potrebbe rivelarsi fondamentale.