Lo stadio “va a fuoco”, ma è solo una protesta dei tifosi polacchi (VIDEO)

1073

2013-08-30_1054

A causa del comportamento razzista dei suoi tifosi durante la partita del secondo turno preliminare di Uefa Champions League contro i The New Saints FC, a metà agosto, la Uefa ha multato per 30mila euro il Legia Varsavia e ha ordinato la chiusura della sua curva per un turno. In occasione della partita casalinga contro la Steua Bucarest di martedì scorso, match decisivo per la qualificazione in Champions, gli ultras della società polacca hanno manifestato tutto il loro dissenso mandando letteralmente a fuoco l’Uefa sugli spalti dello stadio. Il riferimento all’organo amministrativo del calcio europeo era chiaro, ma i tifosi hanno pensato di utilizzare l’acronimo per giustificare i loro cori eccessivi, dandogli il seguente significato: “Ultra Extreme Fanatical Atmsphere”

Advertisement