Cina, padre infilza la figlia neonata con gli aghi: “Ne aveva uno da 5 cm nel petto”

2625

20130830_01Un figlio maschio è il desiderio di tutti i padri cinesi, soprattutto nelle aree rurali, non solo perchè porterà avanti il cognome della famiglia, ma anche perchè potrà dare una grande mano per i lavori ‘manuali’.
I fatti risalgono al 19 agosto scorso, quando Guo Guo, una bimba neonata cinese di appena 56 giorni di vita è stata ricoverata d’urgenza all’ospedale pediatrico di Harbin.

La bimba è stata sottoposta ad un intervento chirurgico nel quale i medici le hanno asportato un ago di circa 5 cm dal petto. La settimana scorsa, inoltre, altri 4 aghi le sono stati trovati nel corpicino.

Il padre, 22 anni, è sospettato dalle autorità locali di essere il responsabile del fatto.

Una superstizione popolare, infatti, dice che se si trafigge la prima figlia con gli aghi, il secondo genito sarà per forza maschio e Guo Guo non è la prima neonata sottoposta a questa ‘strana’ pratica locale.